Archive for Januar 30th, 2019

30. Januar 2019

Die Angst vor dem Einflussverlust in Europa heizt die NATO-Debatte in den USA an (RT Deutsch)

30.01.2019
Nach Ursula von der Leyen vergangene Woche legte nun die Redaktion der New York Times selbst nach und veröffentlichte einen Aufruf zur „Rettung der NATO“. Die Angst muss schwer wiegen, allerdings aus anderen Gründen, als es die Europäer gerne hätten.

von Zlatko Percinic

Die Redakteure der New York Times sind keine Freunde von subtiler Sprache. In ihrer Polemik zur Verteidigung der NATO machen sie bereits in der ersten Zeile klar, wohin die Reise gehen soll. „Die Idee, dass die Vereinigten Staaten aus der NATO austreten könnten, ist surreal.“

weiter hier:

https://deutsch.rt.com/meinung/83315-angst-vor-einflussverlust-in-europa/

Werbeanzeigen
30. Januar 2019

Newly elected US-Representative Ilhan Omar said it perfectly: The U.S. has been trying to overthrow the Maduro government in Venezuela for years (hint: Venezuela has the world’s largest oil reserves).

30. Januar 2019

Maduro treks carefully as US adds pressure – former U.S. diplomat Jim Jatras

30. Januar 2019

Max Blumenthal: How US trained Juan Guaido for Regime Change

30. Januar 2019

Regime Change Is Not the Answer: Ro Khanna, Democratic congressmember from California Speaks Out Against U.S.-Backed Coup in Venezuela –

30. Januar 2019

The Debate – US intervention in Venezuela

30. Januar 2019

Appello per la solidarietà internazionale! Basta con la politica eversiva contro il Venezuela!

vene22

http://multipolar-world-against-war.org/2019/01/29/appello-venezuela-in-italiano/

Con la presente esprimiamo la nostra categorica condanna al tentativo di rovesciare il governo legittimamente eletto e il presidente del Venezuela Nicolás Maduro.

Il nostro mondo si trova ad un punto critico e pericoloso. La politica distruttiva di interventi militari unilaterali e di cambiamenti di regime illegale, promossa e praticati praticata dagli Stati Uniti, dalla NATO e dai suoi alleati, ha portato alla possibilità di un confronto militare tra gli stati dotati di armi nucleari che potrebbe innescare una nuova guerra mondiale.

Gli sforzi della destra reazionaria venezuelana in collaborazione con il governo degli Stati Uniti, Unione Europea, Organizzazione degli Stati Americani (OAS) e diversi governi latinoamericani sono un chiaro tentativo di un intervento aperto negli affari interni del paese.

L’auto proclamato „presidente ad interim“ nella persona di Juan Guaidó, e la sequenza di eventi rappresenta una pericolosa escalation dei piani imperialisti USA, UE e NATO nella regione.

I rappresentanti dell’amministrazione Trump stanno ora discutendo apertamente della possibilità di „azione militare“ e giudicano il Venezuela, insieme a Cuba e al Nicaragua, come parte di una „Troika della Tirannia“.

Condanniamo le sanzioni economiche da parte degli Stati Uniti e di altri paesi, che hanno aggravato la situazione in Venezuela. Questa politica di sanzioni ha privato il paese dei mezzi con cui il governo avrebbe potuto farlo sfuggire alla sua recessione economica.

Allo stesso tempo, con i più bassi prezzi mondiali del petrolio, anche la produzione petrolifera nel paese è diminuita drasticamente, aggravando ulteriormente la crisi economica.

La politica aggressiva delle sanzioni degli stati occidentali contro governi sgraditi ha una lunga tradizione. Esempi ne sono Iraq, Iran, Libia, Cuba, Corea del Nord, Siria e Russia.

Con la presente esprimiamo la nostra solidarietà al popolo venezuelano nella sua lotta per la sovranità del suo paese. Nell’interesse del Venezuela, della regione e del principio di sovranità nazionale, gli attori internazionali dovrebbero sostenere i negoziati tra il governo venezuelano e i suoi oppositori. Anche prendendo in considerazione il disappunto di molti cittadini venezuelani nei confronti del loro governo, qualsiasi tentativo estero di rovesciare il governo eletto del Venezuela deve essere fermamente respinto.

Dobbiamo unirci ad una rete internazionale che cerchi, attraverso il rinforzo della cooperazione multipolare, attraverso la diplomazia, lo stato di diritto e attraverso l’onestà mediatica, di scongiurare una catastrofe. Rifiuto categorico di interventismo e di aggressione unilaterale.

Facciamo anche riferimento al nostro Appello di Aprile 2018 per la solidarietà internazionale con tutti i paesi che sostengono la pace e la diplomazia, firmato da numerosi individui e organizzazioni.

Chiunque può sottoscrivere questo appello per il Venezuela, si può utilizzare il modulo e-mail qui sotto o scrivere direttamente a email@hbuecker.net

Alcuni dei sostenitori:

Dr. Nancy Larenas Ojeda, “Patria Grande Berlin”, Coordinador Alemania PC Chile
Victor Grossman. Berlin
Roger Waters, Musician, co-founder of Pink Floyd, New York, USA
Medea Benjamin, Co-founder of CODEPINK, USA
Cynthia McKinney, human rights activist, politician, Atlanta, USA
Dr. Alexander S. Neu, Member of Parliament, Fraktion DIE LINKE
Ralph Niemeyer, Journalist, Schwäbisch Gmünd www.eu-chronicle.eu
Frank Dorrel, Anti-War Peace Activist, USA addictedtowar.com
Annette Groth, frm.Member of Parliament, DIE LINKE. Stuttgart
Elizabeth Murray, Ex-Deputy National Intelligence Officer, National Intelligence Council (ret.), USA
Anja und Bernd Mewes, Friedensglockengesellschaft Berlin e.V.
Coleen Rowley, retired FBI agent and former Minneapolis Division Legal Counsel, USA
Philip M. Giraldi, former CIA operations officer, USA
Women Against War, peace activist organization in Albany, New York, USA
Atomwaffenfreies Europa e. V., Irene Eckert, Potsdam  akf-europe.com
Todd E. Pierce, Major, retired U.S. Army Judge Advocate, USA
Dr. Angelika Haas, Berlin
Ekkehard Lentz, Sprecher Bremer Friedensforum  Webseite
Elke Zwinge-Makamizile, Lehrerin, Berlin nato-tribunal.de
Ana Barbara von Keitz, Keramikerin Berliner Arbeitskreises Uran-Munition
Rudi Denner, Pressesprecher Ostdeutsche Kuratorium von Verbänden e.V., Berlin

+ + + + +

http://multipolar-world-against-war.org

http://multipolare-welt-gegen-krieg.org

http://multipolare-welt-gegen-krieg.org/2019/01/27/russian-2/

http://multipolare-welt-gegen-krieg.org/2019/01/29/appello-venezuela-in-italiano/

30. Januar 2019

In den Machtkampf in Venezuela schalten sich nun auch die USA ein (Tagesschau)

https://www.tagesschau.de/multimedia/video/video-499603.html

30. Januar 2019

Bolton on ‚5,000 troops to Colombia‘ spark speculation about military intervention in Venezuela

expected after Trump’s tweet declaring regime change a few days ago.

These are incredibly belligerent and reckless acts – even by the standards of this so-called President. The fact that we have John Bolton clowning for the cameras (seems likely the notepad was meant to be seen) pushes the absurdity beyond belief.
%d Bloggern gefällt das: